Basta Compensare

foto-emozioni.

I fattori che portano malessere sono i più disparati.

Tutto comincia da come viviamo.

La cosa fondamentale da tener conto è che il mondo può essere tanto bravo nell’accalappiarci  fino a creare delle proprie dipendenze compensative e a farci consumare dei surrogati a pagamento per una soddisfazione temporanea.

Lo stress e le emozioni negative la fanno da padrone nella nostra interiorità e ogni giorno non vediamo l’ora di fare quella pausa pranzo o cena che spezzi il ritmo e ci consenta di compensare le mancanze di affetto, di soddisfazione e appagamento magari con il cibo o con qualche surrogato a veloce consumo disponibile al giorno d’oggi. Ormai il cibo e i nostri comportamenti compulsivi per noi sono diventati il mezzo compensatore, l’ago della bilancia che ci riporta in un equilibrio momentaneo e ri-bilancia il nostro livello di stress ed emozioni negative.

Stiamo male perché ci sentiamo tristi, soli, frustrati, arrabbiati, preoccupati, dipendenti, quando ci sentiamo rifiutati o non notati. 

Siamo in un meccanismo in cui non sappiamo o non abbiamo strumenti per rilasciare il nostro stress e le nostre emozioni negative e le compensiamo continuamente.

 

L’importanza simbolica delle cose che facciamo nella quotidianeità è veramente importante ed è fondamentale prenderla in considerazione per inizare un Processo di de-condizionamento dalle compensazione che attuiamo.

Lascia un commento

Omega Coach Official Page

Mindful