Compensare

 dimagrire-eserciziI fattori che portano al sovrappeso sono i più disparati.

Tutto comincia da cosa mangiamo e da come viviamo. In generale, il nostro cibo contiene troppi zuccheri, grassi e calorie non necessarie, ed è carente dal punto di vista nutrizionale. I produttori di cibo sono bravissimi nel creare conservanti che noi ingurgitiamo in quantità decisamente superiori rispetto a quanto sia salutare.

Ma la cosa fondamentale da tener conto è che il mondo può essere tanto bravo nell’accalappiarci sul cibo fino a creare delle proprie dipendenze gustative e compensative.

Lo stress e le emozioni negative la fanno da padrone nella nostra interiorità e ogni giorno non vediamo l’ora di fare quella pausa pranzo o cena che spezzi il ritmo e ci consenta di compensare le mancanze di affetto e di appagamento con il cibo. Ormai il cibo per noi è diventato il mezzo compensatore, l’ago della bilancia che ci riporta in un equilibrio momentaneo e ri-bilancia il nostro livello di stress ed emozioni negative. Il cibo è l’elemento compensatore della nostra vita, e l’automatismo che si è innescato al nostro interno ne è la prova.

Ci preoccupiamo più di ciò che soddisfa le nostre papille gustative per sentirci appagati dentro, piuttosto che della qualità del cibo che mangiamo. Consumiamo grandi quantità di salsicce, patate fritte, hamburger, panna montata, maionese, hotdog, gelato, torte, biscotti, cioccolato, caramelle, ecc. Mangiamo molto di più di quanto dovremmo.

Mangiamo per noia o per abitudine più che per fame. Mangiamo anche perché ci sentiamo tristi, soli, frustrati, arrabbiati, preoccupati, dipendenti, mangiamo quando ci sentiamo rifiutati o non notati. 

SLIDE DEL METODO MIND FIT AND THIN

SLIDE DEL METODO MIND FIT AND THIN

Mangiamo anche per convenzione sociale, per incontrarci con gli amici, nel gruppo di calcetto o per una serata in amicizia, sembra che non riusciamo più a incontrarci se non abbiamo davanti a noi un bel piatto pieno e invitante. Non ci si riesce più ad incontrare senza mangiare qualcosa.

Tutto questo ci incoraggia a mangiare troppo e a fare più spuntini del necessario. Le porzioni sono eccessive e il nostro appetito non viene soddisfatto facilmente. Inoltre, facciamo uso di bevande caloriche come birra, soda, succhi di frutta, latte, bevande energizzanti, caffè con panna montata e frappé. Troppo, troppo grasso, troppo dolce, troppo spesso: per queste ragioni continuiamo a essere grassi.

Siamo in un meccanismo in cui non sappiamo o non abbiamo strumenti per rilasciare il nostro stress e le nostre emozioni negative e le compensiamo attraverso il cibo.

L’IMPORTANZA SIMBOLICA CHE IL CIBO HA ACQUISITO PER NOI È VERAMENTE IMPORTANTE ED È FONDAMENTALE PRENDERLA IN CONSIDERAZIONE PER INIZARE UN PROCESSO DI DE-CONDIZIONAMENTO DALLA COMPENSAZIONE CHE ATTUIAMO ATTRAVERSO IL CIBO.

…questo è di considerevole importanza:

IL PRIMO CIBO CHE ABBIAMO RICEVUTO E INGURGITATO È QUELLO DI NOSTRA MADRE, È SEMPRE STATO IL NUTRIMENTO DELLA NOSTRA VITA, IL CIBO È VITA ED È SIMBOLO PER NOI DELLA VITA STESSA E DELLA NOSTRA SOPRAVVIVENZA: CON ESSO VIENE VEICOLATA UN’ENERGIA AFFETTIVA E UN’AMORE CHE È STATO QUELLO DI NOSTRA MADRE.

Tratto dal Libro Mind Fit and Thin

Omega Coach Official Page

Mindful